Ti trovi in: Home
Benvenuto in Triggiano Democratica e Futura
CCR Casalino: oggi alle 16,30 incontro di cittadini al Parco
Scritto da red.   
Giovedì 29 Dicembre 2016 13:28
No al CCRA che punto è la situazione del Centro Comunale Raccolta Rifiuti la cui realizzazione, in seguito ad una intesa con la ditta appaltatrice dei rifiuti urbani Lombardi,  fu improvvidamente prevista dalla vecchia Amministrazione a ridosso delle case e delle scuole del quartiere Casalino? Il tema fu anche uno dei temi della scorsa campagna elettorale e nell’occasione, rispetto ad esso, la coalizione che faceva capo al candidato Donatelli, poi risultata vincitrice, operò un distinguo rispetto alle scelte della precedente gestione amministrativa.
Ora i cittadini organizzati nel comitato “Ambiente è Salute” attendono qualche parola chiarificatrice. In realtà qualche segnale lo aspettavano già sul primo numero del nuovo periodico di comunicazione istituzionale distribuito dall’Amministrazione nei giorni scorsi. Invece lì l’argomento non era toccato. Così il comitato ha deciso di indire per oggi, alle 16.30, riunione urgente di cittadini al PARCO sulla situazione CCR.

 
Auguri di un lieto Natale a tutti i nostri amici e lettori
Scritto da TDeF   
Sabato 24 Dicembre 2016 16:44
Natività
Enzo Di Gioia, Natività  (1998)
 
L'assessore Affatato risponde al PD
Scritto da Nicola Affatato - Assessore ai lavori pubblici   
Sabato 24 Dicembre 2016 11:45
Riceviamo e pubblichiamo.
Nicola AffatatoCon riferimento al recente comunicato stampa del PD, mi permetto di ripetere le considerazioni che già  ho espresso durante l'ultimo Consiglio Comunale.

La mozione proposta dai consiglieri di minoranza aveva per oggetto interventi quali: l'eliminazione di alberi ormai secchi e pericolosi, la manutenzione del verde, l'abbattimento di tutti gli alberi con apparato radicale orizzontale con sostituzione di alberi con sviluppo radicale verticale, la realizzazione del marciapiede di Viale Aldo Moro, la manutenzione di tutti i marciapiedi e l'abbattimento di tutte le barriere architettoniche.
Tutte tematiche importanti, che sono inserite all'interno del nostro programma elettorale scritto con i cittadini ,e sui cui lavoriamo dal nostro primo giorno di insediamento.

A tal proposito mi permetto di riepilogare gli interventi che abbiamo posto in essere.
Ad oggi non abbiamo segnalazioni e riscontri di alberi secchi sul nostro territorio anche perché l'espianto è previsto all'interno del nostro capitolato e la ditta ottempera agli obblighi a seguito riscontro o segnalazione.
E' presente un piano di manutenzione con interventi programmati per la cura del verde e la potatura tant'è che  negli ultimi quattro mesi sono stati potati gli alberi di tutte le scuole  strade quali Via Virgilio, Via Roma, Via De Gasperi, Piazza Marinullo ecc.
La proposta di abbattere tutti gli alberi e di sostituirli, sinceramente la ritengo, non solo irricevibile ma soprattutto eticamente scorretta. Taluni alberi, seppur causano dei problemi quali l'innalzamento dell'asfalto o la caduta di aghi e pigne, rappresentano in ogni caso un "monumento ambientale".
 
Il PD: Una maggioranza da “panem et circenses”
Scritto da com.   
Venerdì 23 Dicembre 2016 10:07
Dal PD di TRIGGIANO riceviamo il seguente comunicato stampa.
PDUna maggioranza da “panem et circenses”.
Ormai è chiara la strategia dell’Amministrazione Donatelli: distrarre i cittadini triggianesi dai veri problemi che li tormentano con feste, sagre, manifestazioni e spettacoli.
Gli unici e cospicui investimenti economici, per cui l’Amministrazione Donatelli si è caratterizzata  in questi mesi, sono i contributi stanziati a favore di  Associazioni culturali “amiche”, oppure quelli per riempire le casse dei comitati feste.
I Consiglieri comunali di minoranza  Calò, Cascarano, Madio e Schiraldi, vista la scarsa attenzione dedicata a temi quali il decoro urbano e la sicurezza stradale, vista, inoltre, la palese incapacità di gestire la manutenzione ordinaria e visti, altresì, i trascurabili impegni di danaro dedicati a questi temi dall’attuale amministrazione, hanno proposto nel Consiglio del 22 dicembre c.a. una mozione finalizzata al  miglioramento della qualità della vita dei Triggianesi.  
La “proposta” prevedeva i seguenti temi: eliminazione di alberi secchi sulle vie principali, rifacimento dell’asfalto deformato dalle radici  dei pini, eliminazione di barriere architettoniche presenti in ogni dove, costruzione di marciapiedi inesistenti (V.le A. Moro) e riparazione di quelli insicuri.
Ma evidentemente questi temi non scaldano il cuore dell’attuale MAGGIORANZA che, ALL’UNANIMITA’, HA VOTATO CONTRO QUESTA MOZIONE.
#chelafestacontinui
#unacertaideaditriggiano

 
Chi conosce il mostro dell'alienazione / un racconto
Scritto da Andrea Costanza   
Giovedì 22 Dicembre 2016 13:17
Prese la via di casa dopo aver passato una dura giornata di lavoro. Scrutando l'orizzonte, s'imbatté in fabbricati fatiscenti, abbrutiti, ricoperti di luminosi e artificiali cartelloni pubblicitari; abbassò lo sguardo, la strada dalla doppia corsia era ricoperta da un manto di lercia fanghiglia, che si era venuta a creare a causa dello sfrecciare impazzito delle automobili. Dalle loro marmitte fuoriuscivano corpi gassosi, neri come la pece. Il fetore rimaneva lì, mentre la loro esalazione, lenta e inesorabile, si alzava nel cielo livido. I guidatori respiravano con l'affanno, sudaticci e nervosi, oramai ottenebrati dalle urla, dai clacson, dagli sfoghi dei rumori metropolitani.
Una volta arrivato nel suo monolocale, decise di stendersi sul letto. Lo abbracciò e appoggiò la sua guancia sul cuscino. Era esausto. Il gocciolio del lavandino della cucina seguitava a scandire il tempo a intervalli regolari, proprio come un orologio impegnato a ritmare i secondi, i minuti, le ore. Il tempo non passava mai. Anche domani si lavora, devo svegliarmi presto, pensò. Intorno a sé sentiva il fiato del freddo che s'aggirava silenzioso tra i meandri della casa. Le luci e i rumori della città entravano dalla finestra per ricordargli che era vivo, accarezzandogli di striscio gli occhi e il volto.
Dalla sua finestra, con la coda dell'occhio, notò un ramo di un albero scheletrico che intristito lo salutava, ma egli non ricambiò. Prese la bottiglietta d'acqua posizionata sul suo comodino e bevve qualche sorso; non sapeva se fosse amara l'acqua o se invece fosse la sua bocca, impastata dal tedio, ad essere incapace di placare la sete. Accanto c'era anche un panino che aveva preparato la mattina stessa, prima di recarsi a lavoro: ogni giorno mangiava il medesimo panino, con lo stesso e identico companatico. Non aveva più fantasia, e aveva perso il piacere di cucinare, di parlare, di pensare, di ridere e scherzare. Aveva perso tutto, ma non lo sapeva. Quel panino lo sbranò a morsi. La saliva trasbordava dalla sua bocca. Inquieto, masticava e deglutiva come un animale. E mentre lo divorava, ripensava a quel che era successo a lavoro.
 
Natale in poesia
Scritto da Giovanna Pesce   
Giovedì 22 Dicembre 2016 12:24

NATALE 2016
Tra “ stelline terrene”, babbi Natale impiccati ai balconi e alle finestre; tra  caldo cioccolato al rum e nauseanti odori di fritture, il tutto coniugato all’insegna del buon guadagno, forse resta ancora la bella tradizione di scambiarci gli auguri con una poesia natalizia che io qui vi propongo:

NOTTE DI NATALE

Questa notte gemme brillano in cielo.
Nel giardino è fiorita la rosa d’inverno
Un profumo nell’aria diffonde
Una preghiera al Dio che nasce.
Tra gli uomini Egli uomo si fa
Nudo si dona
Segno d’amore e di perdono
Luce che acceca e ristora
Voce che spaventa e consola
Acqua che straripa e disseta
La terra aperta
La via tracciata.

BUON NATALE A TUTTI


 
NATALANDO e le riflessioni dimenticate
Scritto da Alessandro Costanza   
Mercoledì 21 Dicembre 2016 10:28
Riceviamo e pubblichiamo.
Buon Natale OccidenteIl nostro paese in questi giorni è impegnato nella realizzazione dell'evento natalizio “Natalando”, organizzato da “L'Altra via”, associazione culturale vicina (anzi vicinissima) alla odierna amministrazione Donatelli.
Essendo triggianese, in questi giorni ho passeggiato anch’io, insieme a tanti altri miei compaesani, nella villa comunale per constatare da vicino cosa fosse effettivamente questo suggestivo evento. Scrivo questo mio pensiero per manifestare la mia contrarietà alla valenza del progetto che rivela i limiti della nostra politica, dei nostri politici e delle nostre associazioni. Intendiamoci: non che a me non piacciano gli eventi, anzi al contrario, ritengo siano un ottimo motivo per socializzare, conoscersi o riconoscersi.
Riconosco che il “Natalando” possa essere un ottimo modo per coinvolgere quanto più possibile i cittadini. Sotto questo punto di vista, lode al merito. Il problema insorge quando l'organizzazione di sagre ed eventi si rivelano LE UNICHE forme di attivismo politico nel nostro territorio; quando attività di beneficenza praticate da assemblee giovanili vicine all'amministrazione (anzi vicinissime) si rivelano LE UNICHE forme di attivismo para-politico nel nostro territorio.
Il problema insorge ancora di più quando qualsiasi evento è accomunato, al suo interno, dal condiviso e purtroppo dilagante vuoto di contenuti politici. Ritengo che sia uno spettacolo poco piacevole vedere un evento che da un lato è creato all'insegna della gioia natalizia, ma dall'altro è intriso di sponsorizzazioni al limite del conflitto di interessi (!), di S.R.L. che con le loro bancarelle involgariscono lo spirito originario del natale. In un momento in cui l'umanità occidentale dovrebbe rendersi conto di quanto sia stato snaturato il concetto stesso di questa festa, divenuta ormai festa del consumo sfrenato e incontrollato, delle partite Iva che fatturano sulle spalle dell'entusiasmo di bambini e non, la nostra amministrazione non produce nessuna risposta politica al riguardo. Anzi, fa esattamente quello che ci si aspetterebbe che faccia: propaganda buonista e complimenti vivissimi con tanto di lacrimuccia.
 
Il Patriarca di Costantinopoli a Bari
Scritto da a cura di Enzo Di Gioia   
Sabato 03 Dicembre 2016 12:50
Il Patriarca Bartolomeo IDopo la visita nel Salento dall’1 al 4 dicembre, la diocesi di Bari-Bitonto si appresta ad accogliere il patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I. Una visita storica, la prima in Puglia da quando ricopre la carica di patriarca ecumenico, in occasione delle festività del patrono San Nicola, il santo più venerato dopo la Vergine Maria sia dal mondo cattolico, sia da quello ortodosso e dunque santo “patrono” del cammino ecumenico verso l’unità dei cristiani.
A Lecce giovedì 1 dicembre è stata conferita al patriarca la laurea honoris causa in Archeologia, durante la cerimonia in mattinata nella sala congressi dell’Ecotekne. Nella lectio magistralis in terra salentina Bartolomeo I ha affrontato tematiche sulla solidarietà umana, sulle persecuzioni, le migrazioni, i cambiamenti climatici.
Il 5 e 6 dicembre prossimi il Patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I, sarà in visita a Bari in occasione della festa di San Nicola.
la visita del Patriarca è "un evento di grande significato ecumenico che segna la Chiesa di Bari-Bitonto e che contribuisce al dialogo tra la Chiesa cattolica e la Chiesa ortodossa”».
Programma della visita
 
Domenica 27 Bruno Aurisicchio al Salotto delle Arti
Scritto da com.   
Giovedì 24 Novembre 2016 22:42
In occasione dell’inaugurazione delle attività culturali 2016/2017
del “CENTRO STUDI IL SALOTTO DELLE ARTI

Domenica 27 Novembre, alle ore 18,00

il poeta Bruno Aurisicchio dialogherà con Giuseppe Mangialavori su  
IL SENSO DELLA POESIA E DELLA POETICA, OGGI
Con la partecipazione straordinaria di Alberto Rubini

Al pianoforte Stefania Rubini e Annamaria Giannelli
al clarinetto Gaetano Guastamacchia
Nel corso del dibattito saranno letti inediti del Poeta.

“Salotto delle Arti”, via Dante, 138, Triggiano

 
Dal Mito alla Storia. L'Archeoclub sulle antiche tracce dell'ulivo
Scritto da com.   
Giovedì 24 Novembre 2016 22:03

la locandina

 
IDEE/ Chi vota Sì desidera la stabilità e la governabilità
Scritto da Vito Perilli   
Giovedì 24 Novembre 2016 21:54
referendum costituzionaleRiceviamo e pubblichiamo.
Che questa Riforma Costituzionale sia “pasticciata” o “imperfetta” come si dice da tante parti è fuori discussione, ma bisogna considerare che Matteo Renzi, non avendo una maggioranza propria, per farla approvare ha dovuto far ricorso all’aiuto di Alfano, di Berlusconi,  di Verdini e ai voti di fiducia, poiché aveva contro non solo il Movimento 5 Stelle, Forza Italia, la Lega e Sel, ma anche la sinistra del PD capeggiata da Bersani, D’Alema, Cuperlo e Speranza. La stessa cosa è accaduta per l’approvazione dell’Italicum.
Ma intanto bisogna ammettere che il fine principale che il Presidente del Consiglio si pone, e cioè la governabilità e la stabilità del sistema politico, sarà possibile raggiungerlo perché il partito (qualunque esso sia) che alle prossime elezioni politiche del 2018 supererà il quorum del 40% avrà la maggioranza del 55% dei deputati (ossia 340 deputati su 615) e potrà governare senza l’apporto di altri partiti. Inoltre, siccome la Riforma prevede la soppressione del  bicameralismo,  non sarà necessario che le leggi siano sottoposte anche all’approvazione del Senato e ciò renderà più spedite le procedure. Pensate che, secondo un calcolo dell’ISTAT, oggi occorrono un minimo di 266  e un massimo di 500 giorni per l’approvazione di una legge, nel futuro potrebbero essere sufficienti 48 giorni.
La governabilità del nostro Paese è stato il problema maggiore che hanno dovuto affrontare tutti i governi nati dopo la promulgazione della Costituzione della Repubblica (1° gennaio 1948). La mancanza di una maggioranza stabile ha fatto cadere decine e decine di governi. I piccoli partiti hanno instaurato una vera e propria dittatura: bastavano pochi voti contrari e il governo perdeva la maggioranza.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 394

Login

Inserisci nome utente e password per accedere. Poi click su accesso.

Dopo aver effettuato l'accesso potrai visualizzare | modificare il tuo profilo ed utilizzare tutte le funzionalità del sito riservate agli utenti registrati.

Banner
Promo Banner

Statistiche

Utenti : 630
Contenuti : 5965
Tot. visite contenuti : 5146651

Chi è on Line

Nessun Utente Collegato

Visitatori on Line

 128 visitatori online